Sabato 24 luglio lo stand di tiro di Tesserete ha ospitato i Campionati Ticinesi Pistola.
A 50 m i mendrisiensi Barbara Lupi e Eros De Berti hanno gareggiato al programma
B, che prevede 60 colpi suddivisi in 30 precisione e 30 fuoco rapido. Barbara si è
imposta portandosi a casa l’oro ed Eros si è piazzato sul terzo gradino del podio. Non
paghi, i due talentuosi tiratori hanno fatto faville anche a 25 m nel programma C (30
colpi precisione e 30 duello): Barbara ha fatto il bis mettendosi al collo di nuovo
l’oro, immediatamente seguita da Eros che si aggiudica l’argento.
Un’uggiosa mattina dalle non facili condizioni di luce ha creato qualche difficoltà,
l’indomani, ai momò che hanno preso parte al 22° Match Luganese a terra (3×20
colpi). Il miglior momò in categoria A è stato Giordano Pagani che ha totalizzato
molto buoni 571/600 chiudendo al 12° rango. Guido Antonello è 18° con 565,
mentre sono più distaccati Simone Aostalli (554), Franco Malagoni (552), Simone
Regazzoni (552), Claudio Desio (545) e Jean-Vincent Raetz (541). 5° posto per il
gruppo della stessa categoria (composto da Pagani, Antonello e Regazzoni) con un
totale di 1688 punti. In categoria D ottimo 4° rango per Gabriele Tela, che con 561
chiude distaccato di soli 8 punti dal primo classificato. Sergio Rusconi ha totalizzato
542 punti e Athos Solcà 529. Il gruppo D da loro composto ha ottenuto il 7° rango
(1632 punti). 7° rango anche per Pellegrini nella categoria E con punti 538; 9° Robert
Maier con 528. Simone Aostalli ha partecipato alla competizione anche alla carabina
piccolo calibro a 50 m, non riuscendo però ad esprimersi come abitualmente: 554 i
punti da lui totalizzati.
Come da tradizione, al Match Luganese ha fatto seguito un succulento pasto al
grotto.
Nadia Pellegrini
30 luglio 2021