Tra sabato 21 e sabato 28 aprile i tiratori mendrisiensi sono stati coinvolti in diversi eventi.
Dapprima si è tenuto a Iseo il Memorial Titi, una gara individuale che prevede una qualifica
di 15 colpi per entrare in semifinale e una finale su bersaglio centesimale cui accedono i
primi due tiratori di ogni tornata di sei semifinalisti. Per la carabina hanno partecipato
Giordano Pagani e Bernardo Bernaschina. Quest’ultimo si è qualificato per la semifinale. In
questa categoria si è classificato al 1° posto il friborghese già campione europeo e vice
campione mondiale Pierre-Alain Dufaux.
Per l’ordinanza troviamo in semifinale Erwin Kurzo, François Dubey e Gabriele Tela (2° in
qualifica). Sergio Rusconi (1933) si è qualificato per la finale e si è poi piazzato al 1° rango!

Mercoledì 25 è stata la volta del primo turno della Squadra della Svizzera Centrale, in cui 8
tiratori svolgono un programma di due serie di 10 colpi. Segnaliamo per l’ordinanza il
buonissimo punteggio di 193 ottenuto da Sergio Rusconi, che nella seconda serie di 10
colpi ha totalizzato strepitosi 100 punti su 100! Al momento la Squadra momò si trova al 1°
rango del suo girone. Anche la squadra carabine ha tirato: buoni anche qui i punteggi, tra i
quali segnaliamo i 191 punti di Giordano Pagani e i 194 punti di Mario Bianchi.

Sabato 28 ha visto impegnati i Giovani Tiratori a Lugano, nella prima giornata del Memorial
Cavalli, gara a loro dedicata. I due gruppi momò sono giunti al 7° e all’8° rango su 20 gruppi
partecipanti. Segnaliamo gli splendidi 134 punti di Dario Carri e 137 di Florian Maier, punti
che hanno loro permesso di classificarsi rispettivamente al 5° e 4° posto a livello individuale
e di aggiudicarsi il bellissimo Ticino decorato in granito.
Nadia Pellegrini
4 maggio 2018

Categorie: Press